fbpx
  • Make a reservation:
  • Email Us: info@venturamilano.com

E' Iniziata la Riqualifica di Scalo Lambrate

Scalo Lambrate - Dal sito FS Sistemi Urbani

E’ Iniziata la Riqualifica di Scalo Lambrate

La rigenerazione e riqualificazione del quartiere di Lambrate prosegue nonostante l’emergenza sanitaria in corso, ora è il momento di Scalo Lambrate.

Reinventing Cities

L’area fa parte del piano strategico di Milano “Reinventing Cities” il progetto di riqualifica delle stazioni ferroviarie dismesse.

Il piano di rinnovamento urbano che coinvolgerà Milano nei prossimi 20 anni, ha l’obiettivo di rinnovare i sette scali ferroviari dismessi della città

  • Farini
  • Porta Romana
  • Porta Genova
  • Greco-Breda
  • Lambrate
  • Rogoredo
  • San Cristoforo
    per una superficie totale di 1,2 milioni di metri quadrati.

Scalo Lambrate

Scalo Lambrate si estende tra via Saccardo e San Faustino ed è ad un tiro di schioppo dalla stazione ferroviaria di Lambrate non lontano quindi dal Politecnico.

Scalo Lambrate - Dal sito FS Sistemi Urbani
Scalo Lambrate – Dal sito FS Sistemi Urbani

Il sito, di oltre 70 mila mq, è appunto uno scalo merci dismesso delle Ferrovie usato fino agli anni ‘90 per lo stoccaggio di treni merci e come magazzino ad uso logistico.

Il Comune di Milano punta ad una vera e propria trasformazione dell’area con la realizzazione di un quartiere sostenibile.

Il progetto vincitore dovrà presentare un’offerta equilibrata tra parte residenziale , parte di edilizia residenziale sociale a prezzi quindi accessibili e calmierati ed aree a verde con spazi pubblici e servizi utili alla comunità.

L’amministrazione comunale porta avanti l’idea di una Milano più green e quindi ha previsto come vincolo di realizzazione, che il 60% dell’area, circa 42.122 mq, sia adibita a verde pubblico attrezzato, con aree pedonali pavimentate e percorsi.

Lambrate area riqualifica visto dall'alto - Scalo Lambrate - Dal sito FS Sistemi Urbani
Lambrate area riqualifica visto dall’alto – Scalo Lambrate – Dal sito FS Sistemi Urbani

Un progetto decisamente importante che migliorerà sicuramente l’aspetto del quartiere di Lambrate traghettandolo sempre di più verso l’immagine di un quartiere residenziale.

La trasformazione, che ha preso il via negli anni 2000, è proseguita nel corso di due decenni con la riqualificazione di ex-siti industriali.

Vi ricordiamo quest’estate l’acquisto da parte della Borio Mangiarotti S.p.a. dell’ex area Sammontana limitrofa allo Scalo.

I risultati del vincitore del bando verranno resi noti entro la fine di marzo.

The Sanctuary Milan – Temporary Retrait

Nell’attesa di conoscere quale progetto avrà la meglio e quale sarà quindi la nuova immagine dello Scalo, lo spazio è stato oggetto di una piccola riqualifica che ha visto l’apertura temporanea di un luogo innovativo e di design.

Infatti questo fine settimana si è inaugurato il “ The Sanctuary Milan “, fratello gemello del più famoso The Sanctuary Retrait di Roma, uno spazio ricavato in un ex deposito industriale delle Ferrovie.

The Sanctuary Milan
The Sanctuary Milan – Lo spazio polifunzionale a Scalo Lambrate

Un’area che ha mantenuto, nonostante la ristrutturazione, la sua connotazione “industrial” e che al suo interno “trasuda” design.

Ferro , cemento e rotaie sono diventati un’oasi metropolitana nel mezzo di un ex-quartiere industriale.

Uno spazio di 1500 mq adibito a coworking, mostre, gallerie d’arte con un’area bar e per mangiare.

Uno spazio polifunzionale e innovativo che sicuramente farà parlare di sé.

Continuate a seguire Ventura Milano!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *