fbpx
  • Make a reservation:
  • Email Us: info@venturamilano.com

Tag ventura milano design district

Mia Martini

L’ “Associazione Minuetto – Mimì Sarà” nel Distretto Ventura Milano

In pochi forse lo sanno, ma l’indimenticabile Mia Martini, per tutti Mimì, ha vissuto per un periodo di tempo a Lambrate e qualche anno fa, vicino alla sua casa, è nata L’associazione Minuetto – Mimì sarà ”.

Chi era Mia Martini?

Sono trascorsi 25 anni dalla tragica morte di Mia Martini avvenuta il 12 maggio 1995, ma per tutti gli amanti della musica leggera italiana lei è una di quelle artiste difficili da dimenticare.

Per oltre 30 anni, tra alti e bassi, ha calcato i più importanti palcoscenici nazionali ed internazionali della musica, cercando di ignorare le maldicenze che l’avevano etichettata come “porta sfortuna”.

Unici erano la sua voce, il suo talento e la sua personalità.

Mia Martini durante l'esibizione a Sanremo del 1989
Mia Martini durante l’esibizione a Sanremo del 1989

Il dolore che provava dentro di sè per tutte le sofferenze infertegli dalla vita usciva fuori durante le sue interpretazioni.

Minuetto, Piccolo Uomo o Almeno tu nell’Universo i suoi successi che cantano anche i Millennials.

L’associazione in Via Canelli 1

E’ proprio alla tenacia di Mimì di portare avanti la sua musica nonostante tutto, che si ispira l’Associazione Minuetto – Mimì Sarà. Il nome non è stato scelto a caso.

Logo dell'Associazione Minuetto - Mimì sarà
Logo dell’Associazione Minuetto – Mimì sarà

Minuetto” è uno dei suoi suoi successi.

Mimì Sarà” è una canzona del 1987 scritta e cantata da Francesco De Gregori e dedicata a Mia Martini.

Un omaggio alle sofferenze che lei ha subito nella vita privata e sulla scena musicale, un preludio alla triste fine avvenuta nel 1995.

Ma l’Associazione non è la solita scuola di canto che “sforna” cantanti con doti canore ma privi di cuore.

E’ una scuola che scopre talenti che vogliono portare avanti i loro sogni musicali con perseveranza e amore, superando qualunque difficoltà e non mollando mai, proprio come aveva fatto Mia Martini in oltre 30 anni di carriera.

Obiettivo della scuola è quello di insegnare a padroneggiare la musica in tutte le sue sfumature, a diffondere la cultura musicale ma anche ad insegnare ai professionisti a gestire la parte legale e fiscale legata alla musica , la Siae per esempio.

I Corsi

I corsi sono molteplici. Spaziano dal canto a lezioni per imparare a suonare uno strumento musicale.

Dal 2015 viene organizzato il “Concorso Mimì Sarà” a cui possono partecipare cantanti di ogni età e con ogni esperienza, band o solisti.

Gli spazi della scuola non sono ampi ma al suo interno troviamo tutto :

  • un area per conoscersi
  • uno spazio per rilassarsi dopo le lezioni,
  • un piccolo teatro dove esibirsi
  • degli alloggi da offrire agli studenti che non riescono a trovare un posto per dormire in zona.

Ovviamente è presente uno spazio museo in cui sono esposti abiti, oggetti e scritti di Mia Martini.

Mia Martini
Mia Martini

Forse più che una scuola è un centro culturale della musica sorto in un quartiere in piena riqualifica e rigenerazione urbana, un punto di incontro per musicisti e non, un luogo per vivere la musica.

Qualcuno di voi lo ha visitato?

Tag, , , ,

Distanziamento Sociale nei ristoranti

“Ridisegnare Insieme Milano che riapre dopo l’emergenza Covid19 “

“ Ridisegnare insieme Milano che riapre” nella Fase2 dell’emergenza causata dal virus Covid19.

Questo l’avviso del Comune di Milano rivolto ad architetti, designer e creativi per aiutare la riapertura delle botteghe storiche, dei mercati coperti e scoperti nonchè di bar e ristoranti e di tutte gli esercizi commerciali al dettaglio.

Già perché la Fase2 per queste attività non si prospetta né semplice o economica.

Stima dei danni sul commercio al dettaglio di Milano

Secondo i dati di Confcommercio, il commercio al dettaglio di Milano, Monza e Brianza ha subito una perdita di 4.9 miliardi di euro.

Milano e Città metropolitana hanno avuto una diminuzione del 40% del fatturato rispetto alla normalità.

Sono circa 42000 i lavoratori del settore già in cassa integrazione, e senza aiuti rapidi e ingenti il 25% delle attività commerciali milanesi non riaprirà. Parliamo di 3700 attività!

Gli ostacoli alla riapertura riguardano non solo i costi per la messa in sicurezza ma anche la riorganizzazione degli spazi.

Riorganizzazione degli spazi post Covid19
Bisognerà riorganizzare gli spazi

Distanziamento sociale.

Infatti, in base alle direttive Inail e del Ministero della Salute le attività commerciali rivolte al pubblico dovranno adottare delle regole per la sicurezza :

  • mascherine e guanti per il personale
  • areazione e sanificazione continua dei locali
  • entrata scaglionata dei clienti
  • e soprattutto bisognerà rispettare il distanziamento sociale.

Distanziamento sociale per bar e ristoranti significa una riduzione dei tavoli con conseguente calo del fatturato.

Da qui nasce l’iniziativa del Comune di Milano e promossa dall’assessora alle Politiche del Lavoro, Attività produttive e Commercio, Cristina Tajani di creare un Albo a cui i commercianti potranno attingere contenente soluzioni, idee o semplici consigli forniti da esperti del settore per la riorganizzazione e ottimizzazione degli ambienti.

Comune di Milano

Tutti i progetti dovranno rispettare le prescrizioni ministeriali e potranno essere presentati da fondazioni, liberi professionisti, enti pubblici e privati e una volta valutati saranno inseriti nell’albo consultabile gratuitamente.

Le iniziative del Comune per ripartire.

“Ridisegnare insieme Milano che riapre” è inserito nel documento “Milano 2020 Strategie di Adattamento” che l’Amministrazione ha pubblicato nei giorni scorsi e che espone le azioni immediate o future per la ripartenza della Città dopo l’emergenza Covid19.

Questo documento è aperto a proposte e consigli di tutti i cittadini e verrà aggiornato continuamente.

Si vuole così mettere in contatto i cittadini con l’amministrazione comunale, i commercianti con esperti del settore dell’arredamento, con l’obiettivo di fare ripartire e ridare normalità alla città il prima possibile!

Visitate il sito del Comune di Milano per maggiori informazioni.

Ventura Milano vi terrà aggiornati!

Tag, , , ,

Le vie centrali del Fuori Salone di Lambrate

Il Fuorisalone ed il Salone del Mobile Slittano a Giugno!

#Milanononsiferma. La Milano Design Week non si ferma. Cambiano solo le date: 15 – 21 giugno 2020. Quindi anche gli eventi del Fuorisalone di Lambrate promossi da Ventura Milano sono posticipati.

La MDW 2020 non si ferma.

Neanche il Coronavirus può fermare una città come Milano.

Ma un dato è certo, riorganizzare il palinsesto della YesMilano è una prova impegnativa anche per una struttura consolidata ed organizzata come quella del Comune.

Calendario YesMilano 2020
Calendario YesMilano 2020

La decisione di spostare la Milano Design Week a giugno è stata una scelta obbligata, dettata dal buon senso oltre che da ragioni economiche.

Bisogna permettere ai visitatori stranieri e non di venire a Milano in tutta tranquillità e sicurezza.

La MDW rappresenta la settimana più importante della YesMilano, ed è diventato l’evento più importante al mondo per il design.

I dati del Salone 2019 sono impressionanti.

Circa 386 mila visitatori provenienti da oltre 181 paesi, con un +12.5% rispetto al 2017, merito anche dei visitatori provenienti dalla Cina.

Nuove date : 15 – 21 giugno 2020

E così, dopo la decisione di Federlegno e del Comune di modificare le date, tutti gli operatori del comparto si sono si sono messi al lavoro per ricalendizzare gli eventi che erano in programma per il mese di aprile.

E se fare slittare il Salone del Mobile è una cosa “abbastanza semplice” in quanto le esposizioni sono concentrate nei padiglioni della Fiera di Rho, riorganizzare il Fuorisalone è un lavoro molto più complesso.

Si tratta infatti di dover riprogrammare oltre 1000 eventi sparsi nei vari distretti coinvolti e spesso allocati in location temporanee adibite a spazio espositivo solo in occasione del Fuorisalone. Pensiamo alle officine trasformate in showroom.

Per qualche ora si era palesata la possibilità di tenere separati Salone e Fuorisalone, ma la cosa è oggettivamente senza senso.

Nato da una costola del Salone, oggi il Fuorisalone è un’entità a sè stante soprattutto per le modalità espositive e per i designer, più indipendenti e meno tradizionali.

Potremmo definirlo la parte più “rivoluzionaria ed anarchica” del mondo del design, però di fatto la sua vita è legata a quella del Salone tradizionale.

Hotel Regeneration 2019
Hotel Regeneration 2019

Da qui la decisione di fare slittare anche il Fuorisalone a giugno.

L’impresa è titatica, ma i distretti sono già all’opera per riorganizzare gli spazi, riprogrammare gli eventi e posticipare le conferenze stampa al mese di aprile.

Via Ventura e le vie calde del Fuorisalone di Lambrate.

Quindi anche gli oltre 100 mila visitatori che hanno passeggiato l’anno scorso per le vie del Fuorisalone di Lambrate dovranno attendere la metà di giugno per vedere le esposizioni nel mondo del contract, dei designer indipendenti e partecipare agli eventi creati ad hoc nel quartiere.

Fuorisalone - Le strade del design di Lambrate
L’incrocio di Via Ventura e Via Massimiano

Ventura Milano vi terrà aggiornati con il nuovo calendario di eventi, e state tranquilli : nessuno può fermare la Milano Design Week 2020!

Tag, , , , ,

Evento in Giardino Ventura

Giardino Ventura, il Giardino segreto di Lambrate

Chiudete gli occhi ed immaginate un muro di cinta che protegge un giardino di alberi secolari di oltre 3500 mq che a sua volta circonda una villa liberty di fine ‘800. Tutto nel cuore di Lambrate a Milano. Ora apriteli, siete in Giardino Ventura.

Ai più sembrerà irreale ma Giardino Ventura esiste veramente!

Si trova in via Ventura 12/a nel cuore di Lambrate, l’ex zona industriale sede nel passato di aziende storiche come l’Innocenti, la Faema o la Angelo Bombelli Costruzioni Meccaniche S.p.a.

Con quest’ultima realtà industriale inizia proprio la storia di Giardino Ventura.

Le origini.

A fine ‘800 Angelo Bombelli, fondatore dell’azienda più innovativa per quegli anni nella costruzione di grandi opere in ferro battuto, decise di costruire una villa contigua alla fabbrica come casa per la sua famiglia.

Una dimora che non doveva essere solo un luogo abitativo ma anche un posto dove potersi rigenerare e rilassare dopo una giornata lavorativa in fabbrica.

Fuorisalone - Le strade del design di Lambrate
Via Ventura e la Villa

Per renderla tale, decise di circondare la villa di un immenso giardino ricco di alberi di ogni tipo : magnolie, pini, cedri e numerosi alberi da frutta.

Un luogo magico, un piccolo bosco nel cuore di uno dei quartieri più industriali di Milano, Lambrate.

Giardino Ventura Oggi.

Questa oasi verde è rimasta segreta e chiusa al pubblico per tanti anni.

Ha deciso di svelarsi al mondo nel 2010, anno dell’arrivo del Fuorisalone del Design a Lambrate.

Installazioni di designer emergenti, serate dj live, concerti, feste di laurea, matrimoni sono solo alcuni degli eventi che sono stati organizzati in questa location unica ed esclusiva.

Evento durante la MDW
Evento durante la MDW

Design Ad-Ventures @ Giardino Ventura

Ovviamente la settimana del Fuorisalone è quella che attrae più visitatori in Giardino Ventura.

Il merito è di Design Ad-Ventures il contenitore di eventi più creativo e dinamico del Fuorisalone di Lambrate promosso ovviamente da Ventura Milano Design District.

Attivo dall’ora della colazione fino a tarda notte, ogni anno catapulta i visitatori in un’esperienza unica: design, imprenditoria e divertimento si fondono insieme, fuori dai soliti schemi.

Una tensostruttura di oltre 300mq posta al centro del giardino fa da perfetto luogo di incontro per designer, imprenditori o giornalisti per discutere delle nuove tendenze.

Evento aziendale
Evento aziendale

Musica dal vivo e dj set animano uno spazio in cui si possono assaporare i cibi tradizionali ed internazionali proposti dai food truck presenti o bere i cocktails dei migliori barman di Milano, rilassandosi nell’unica isola verde ed esclusiva di Lambrate.

Un insieme di eventi che l’anno scorso ha visto la partecipazione di oltre 35 mila persone con oltre 12 mila drink distribuiti.

Giardino e Tensostruttura di oltre 300 mq
Giardino e Tensostruttura di oltre 300 mq

Se vi siete persi l’edizione 2019, state tranquilli, quest’anno si replicherà dal 16 al 21 giugno 2020.

E a proposito!

Siete un brand e volete sponsorizzare questo palinsesto unico promosso da Ventura Milano?

Siete dei designer e volete esporre le vostre creazioni in Giardino Ventura durante il Fuorisalone?

Cliccate qui sul link per tutte le informazioni!

Ma cosa accade dopo il Fuorisalone?

Giardino Ventura non smette di vivere.

Da aprile a ottobre diventa una location unica per eventi live e aperitivi tutti sotto il cielo stellato di Milano.

Inoltre è possibile affittare questo piccolo bosco per feste private, eventi aziendali, mostre e tanto altro ( info@giardinoventura.it )!

Non vi resta quindi che venire all’apertura della nuova stagione durante il Fuorisalone!

La redazione di Ventura Milano vi terrà aggiornati!

Tag, , , ,

Teatro Alla Scala e la Cittadella della Scala

Via Rubattino, la riqualifica inizia con la Scala e un Hotel

Nei prossimi anni sarà Via Rubattino la zona di Lambrate oggetto di riqualifica. Prosegue così il processo di rigenerazione del quartiere iniziato una ventina d’anni fa.

E’ di questi ultimi giorni la notizia diffusa dal nuovo sovraintendente del Teatro alla Scala Dominique Meyer, di realizzare nella zona di Rubattino la Cittadella della Scala.

Teatro Alla Scala e la Cittadella della Scala
Teatro Alla Scala e la Cittadella della Scala

Nel corso degli ultimi anni il Teatro ha aumentato la produttività di spettacoli.

E’ sorta quindi l’esigenza di avere nuovi spazi dove creare, realizzare e depositare le numerose scenografie, attrezzature e costumi che al momento sono custoditi in depositi sparsi per Milano.

Per trovare la soluzione economica più soddisfacente per il bilancio del Teatro, è stato commissionato uno studio al Politecnico di Milano che ha portato ad una sola soluzione : costruire ex-novo un complesso di palazzi abbandonando tutti i depositi in affitto.

La Cittadella della Scala

La Cittadella della Scala occuperà uno spazio di circa 62 mila mq. 27 mila mq saranno dedicati ai laboratori, i restanti 36 mila mq per i magazzini.
I tempi di realizzazione? Dipendono dal rilascio delle delibere da parte del Consiglio Comunale, che il sovraintendente Meyer si augura arrivare per il 2020.

Via Rubattino 84.

Ma la riconversione delle ex aree industriali di via Rubattino non si ferma alla Scala.

Nel mese di dicembre il Comune di Milano ha approvato il progetto di riqualifica dell’ex cava del dopoguerra situata in via Rubattino 84.

Via Rubattino - Lambrate
Via Rubattino 84 – Lambrate

Il piano di BNP Paribas Real Estate Management Italy, società di gestione del risparmio P.A.  per conto del Fondo Immobiliare denominato “Club Deal” promotrice del progetto , prevede la costruzione su un’area di oltre 66 mila mq di :

  • un palazzo con funzione commerciale
  • un hotel o comunque una struttura ricettiva
  • un parcheggio di circa 550 posti, oltre alla sistemazione di un’area verde.

Verrà inoltre riorganizzata l’area di fronte alla Stazione di Lambrate con :

  • riassetto della zona bus
  • la costruzione di un parcheggio pubblico e una pista ciclabile tra Via Rodano e Piazzale Monte Titano.

Lo scopo di questa riqualificazione è quella di portare servizi ed attività commerciali in una zona periferica di Milano che sta acquistando sempre più importanza.

Ventura Milano Design District porta avanti vari progetti e attività legati proprio alla YesMilano !

L’obiettivo è di slegare il quartiere di Lambrate dallo stereotipo di un distretto attivo solo durante la settimana del Design con il Fuorisalone.

Quindi continuate a leggere Ventura Milano! Vi terremo aggiornati sui progetti!

Tag, , , ,

Salone del Design di Torino Expocasa

Saloni del Design nel mese Febbraio. Quali scegliere?

Anche febbraio dopo gennaio è un mese ricco di Saloni dedicato al Design e al contract.

Ventura Milano vuole ricordarvi i principali.

Dal 4 all’ 8 febbraio 2020 si svolgerà a Stoccolma la 70° edizione della Stockholm Furniture e Light Fair, il più grande Salone dell’arredamento, del mobile e dell’illuminazione del Nord Europa.

La Stockholm Design Week è diventata uno degli appuntamenti più importanti per il settore residenziale e per il contract.

Stockholm Furniture e Light Fair
Stockholm Furniture e Light Fair – Salone del Design

Nell’edizione 2019 erano presenti oltre 700 espositori giunti nella capitale svedese per mostrare le loro creazioni agli oltre 40 mila visitatori provenienti da oltre 70 paesi.

In Germania.

Dal 7 all’11 febbraio si terrà a Francoforte la Sensational Exceptional Original salone che è divenuto un appuntamento annuale per la città tedesca.

I 4400 espositori dei 90 paesi partecipanti avranno a disposizione oltre 300 mila mq di area espositiva per presentare i loro prodotti legati alla tavola, alla cucina, all’oggettistica e decorazioni per la casa.

Una delle novità di quest’anno è l’ampliamento della sezione dedicata all’hotellerie, catering e al restaurant.

L’obiettivo è di dare maggiore importanza a questa sezione così da renderla uno spazio decisionale fondamentale per i vari decision maker nazionali ed internazionali legati al settore dell’hotellerie.

Quali Saloni del Design in Italia ?

Dal 29 febbraio all’8 marzo Torino ospiterà la 57° Edizione di Expocasa il salone dedicato all’arredamento più importante del Nord-Ovest.

Un grande showrom con oltre 400 espositori distribuiti su 20 mila mq in cui saranno esposte le novità legate all’arredamento.

Expocasa Torino
Expocasa – Fiera del Design di Torino

Dalle cucine all’innovazione nel settore della domotica, dall’arredamento degli spazi benessere alle camerette polifunzionali dei bambini.

A disposizione dei visitatori vi saranno anche architetti e designer che offriranno gratuitamente la loro consulenza.

Saranno organizzati anche workshop ed incontri per gli operatori del settore su temi come l’ambiente ed il risparmio energetico.

Avete già scelto quale visitare in attesa del Fuorisalone di Lambrate?

Continuate a leggerci per conoscere i Saloni del Design di Marzo!

Tag, , , , , ,

Università della Birra nel quartiere di Lambrate

La Prima Università della Birra ha sede nel cuore di Lambrate

Heineken Italia, in collaborazione con la Liuc Business School di Castellanza, ha scelto il quartiere di Lambrate come sede della prima Università della Birra.

L’Università, aperta a maggio 2019, ha sede in via Canzi 19 e occupa oltre 1000 mq di una ex tipografia riqualificata, contribuendo così al progetto di rigenerazione urbana che ormai da un decennio sta coinvolgendo il quartiere di Lambrate.

Obiettivo del centro formativo è quello di diffondere la cultura della birra accrescendo le competenze di chi opera già nel settore o di chi ha intenzione di aprire un’attività.

  • Università della Birra nel quartiere di Lambrate
  • Heineken Università della Birra

L’Università si rivolge ai gestori e allo staff dei locali di consumo, al personale Heineken, a operatori della grande distribuzione come buyer o responsabili commerciali.

L’offerta formativa è organizzata su tre indirizzi: cultura birraia, competenze commerciali e competenze manageriali con il Know-how della Liuc Business School.

Lezioni pratiche si alternano alle teoriche e si svolgono nella sala della spillatura o nella sala per lo studio delle materie prime o nella zona workshop.

A completare il tutto all’interno dell’ Università della Birra è stato creata una zona coworking utile per fare anche networking.

Il settore birra in Italia

Ai meno informati potrà sembrare inusuale la scelta di Heineken di aprire l’università in Italia e non in un paese dell’Est dove i consumi sono maggiori.

Invece il settore della birra nel nostro paese presenta una crescita tra le più alte rispetto agli altri membri della Comunità Europea.

I dati di Assobirra dei primi mesi del 2019 sono impressionanti: la vendita di birra è cresciuta ogni mese da gennaio 2019 del 2/6 % rispetto agli stessi mesi del 2018 (unica eccezione il mese di maggio ).

Seppur nel nostro Paese il consumo pro-capite si ferma ai 33 litri ( il primo gradino del podio è occupato dalla Repubblica Ceca con circa 138 litri ), l’Italia nel 2018 ha registrato un incremento della produzione brassicola di oltre il 21% superando così Ungheria e Repubblica Ceca, piazzandosi al nono posto per volumi di produzione e al quinto per numero di birrifici.

I consumi della Birra in Italia

Guardando il mercato italiano, la Lombardia è tra le zone con il più alto consumo di birra e soprattutto di produzione!

Sostegno al settore viene dato loro dalla Regione Lombardia e dal Comune di Milano con la sponsorizzazione ed organizzazione di numerosi Festival della Birra.

Stanno quindi cambiando le abitudini degli italiani sul consumo della birra, non solo una bevanda da dopo cena, ma anche da accompagnamento ai pasti.

Lo sapete che uno dei birrifici artigianali ( produzione e vendita ) più famoso in Italia si trova proprio a Lambrate ?

La redazione di Ventura Milano ve ne parlerà nel prossimo articolo!

Tag, , , , ,

Homi Milano presso la Fiera di RHO

Fiere del Design nel mese di Gennaio, tra quali scegliere?

L’Home Design ed il design sono diventati temi interessanti anche dal punto di vista fieristico, prova ne è l’alto numero di Fiere che hanno per leitmotiv il design e che oramai si svolgono in ogni dove ed in ogni quando.

Definirle fiere però è molto restrittivo. Si tratta infatti di eventi che “stravolgono” la vita delle città in cui hanno sede. Attorno alle esposizioni, installazioni, workshop, dibattiti e talk si organizzano party, concerti e cene allo scopo di creare momenti di networking e che coinvolgono anche i non addetti ai lavori.

Boom di Fiere del Design.

Ma quante sono le fiere legate al design ? Veramente tante, in alcuni mesi se ne contano anche oltre sei. Sono ormai tantissime le città grandi e piccole di tutto il mondo che ospitano almeno una volta all’anno un’esposizione legata al design. Ovviamente alcune fiere hanno un richiamo mediatico ed internazionale più grande, altre meno, ma quest’ultime non sono da sottovalutare in quanto spesso nelle piccole mostre o nei Fuorisalone si scoprono nuove stelle del design.

Visitarle o partecipare a tutte che siate voi espositori o visitatori risulta essere veramente complesso in quanto spesso si accavallano.

Ma quali sono le fiere tra cui scegliere?

Ventura Milano ha deciso di presentarvi mese per mese le principali esposizioni in Italia e nel mondo.

Iniziamo con il mese di gennaio.

Se pensate che il primo mese dell’anno sia un mese sabbatico e tranquillo per il design in virtù delle festività natalizie, beh vi state sbagliando di grosso.

Dal 7 al 10 gennaio 2020 a Francoforte si svolgerà la cinquantesina edizione di Heimtextil . Oltre 3000 espositori parleranno di tessuto. Tessuto per l’arredamento, per il contract e per la casa.

Heimtextil 2020 - FRancoforte
Heimtextil 2020 – Francoforte dal 7 al 10 gennaio 2020

Sempre il tessuto è al centro della fiera Domotex di Hannover dal 10 al 13.

Se siete interessati al design nordico la vostra città è Stoccolma con Formex dal 14 al 17 gennaio.

Vi state domandando “ ma dall’altra parte del mondo non succede nulla?”. Tranquilli. Toronto ospiterà Interior Design Show dal 16 al 19 gennaio.

La Fiera più importante d’inizio anno del Nord Europa invece si svolgerà a Cologne dal 13 al 19 gennaio. 1100 espositori, 150 mila visitatori e oltre 245 mila mq quadrati di area espositiva, questi sono alcuni numeri dell’IMM Cologne. Designer, buyer e architetti si incontreranno qui per anticipare e discutere le tendenze del nuovo anno e presentare le novità.

Salone del Design Imm Cologne dal 13 al 19 gennaio 2020 -
Imm Cologne dal 13 al 19 gennaio 2020 – Fiera del Design

In contemporanea a Cologne Parigi ospiterà il Nord Villepinte Maison & Objet dove dal 17 al 21 gennaio la casa, l’arredo e l’illuminazione saranno come ogni anno il tema principale.

Il primo mese del 2020 si concluderà a Milano presso la Fiera di Rho con l’Homi ( ex Macef ). Tema principale la casa. Di particolare interesse la sezione “Living Habits” dedicata a cucine, tavoli, sedie e illuminazione.

Homi Milano presso la Fiera di RHO
Homi Milano presso la Fiera di RHO dal 24 al 27 gennaio 2020

Insomma, la strada per arrivare al Fuorisalone 2020 è ancora lunga e costellata di fiere!

Quali saranno le Fiere di Febbraio 2020 ? Leggete l’articolo cliccando sul link!

Tag, , , , , , , ,

Hotel Regeneration 2019 - ingresso

Design dell’Ospitalità e “Hotel Regeneration” di Simone Micheli

Negli ultimi anni il design degli hotel si sta rivoluzionando, diventando sempre più innovativo ed avveniristico.

Camere costruite con materiali biocompatibili ed in cartone. Hall trasformate in giardini tropicali come all’Hotel Jakarta di Amsterdam.

Hotel spaziali. Sono infatti iniziati da poche settimane i lavori per il primo hotel spaziale. La Stazione Von Braun ad Altaloma in California vedrà la luce nel 2025 quando saranno imbarcate le prima 100 persone.

Stanze con pareti mobili per creare spazi adattabili in grandezza a seconda delle esigenze e che trasformano il concetto del semplice Ostello a cui siamo abituati, questo secondo il progetto ideato dall’Innovation Lab del gruppo Accor.

Dal punto di vista tecnologico : stanze dove la TV, l’illuminazione ed il riscaldamento sono gestibili con il nostro smartphone.

Da questi presupposti potremmo dire che il motto dell’hotellerie per il futuro potrebbe sintetizzarsi nel “fare sentire a casa il cliente ma vietato farlo dormire in stanze asettiche, antiquate e tristi”.

Le più importanti catene di hotel hanno deciso di trasformare i loro spazi in vere e proprie mostre di design ed innovazione.

Il design dell’ospitalità, sta diventando uno dei settori più interessanti ed innovativi del mondo del design. Una branca in cui gli architetti e designer possono dare sfogo al loro estro e alla loro originalità.

Simone Micheli

In Via Ventura 6, è presente lo studio milanese di uno degli architetti più innovativi di questo settore : Simone Micheli.

Classe 1964 è oggi uno dei più apprezzati e ricercati architetti del design alberghiero nonché curatore di mostre internazionali.

Premiato a livello internazionale per opere come l’Atomic SPA per Exedra Boscolo Hotel o per il progetto degli interni ed illuminazione del Barcelò Milan, è anche l’ideatore di una delle mostre più interessanti ed importanti che anima ogni anno il Fuorisalone della Milano Design Week e che attira in via Ventura visitatori dal tutto il mondo.

La Mostra / evento intitolata “Hotel Regeneration” si sviluppa su gli oltre 4000 mq dell’ex-capannone industriale anni ‘20 di Officina Ventura 14 in via Ventura 14 che era sede della ditta Bombelli.

Hotel Regeneration 2019
Hotel Regeneration 2019 – Simone Micheli

L’esposizione è dedicata al mondo dell’ospitalità, del contract ( l’arredamento fatto su misura per le aziende in questo caso gli Hotel).

Ogni spazio della mostra è ideato e curato da Simone Micheli e propone una serie di spaccati di stanze di Hotel realizzati dai migliori gruppi industriali italiani ed internazionali.

Ma Hotel Regeneration è molto di più di una semplice esposizione. In contemporanea alla mostra vengono organizzati incontri e dibattiti con i maggiori esponenti coinvolti nel settore dell’ospitalità : arredatori, designer, architetti, banche e costruttori.

Uno spazio in cui scambiarsi opinioni sulle tendenze future, sulla fruibilità degli spazi, ma anche un luogo per fare networking.

Spazio per gli incontri all'interno di Hotel Regeneration
Spazio per gli incontri all’interno di Hotel Regeneration

Quali saranno le novità del settore nel 2020 ? Quali novità presenterà Simone Micheli?

Aspettiamo la prossima edizione di Hotel Regeneration!

La redazione di Ventura Milano vi terrà aggiornati!

Tag, , , , , , ,

L'ingresso della Scuola Mohole

Scuola Mohole, più di una Scuola di Arti Applicate

Se pensiamo a via Ventura e Lambrate come un grande laboratorio di arte, design e comunicazione, la Scuola Mohole era l’elemento mancante nel Distretto.

Approdata in via Ventura 5 nel 2015, occupa oggi 2500 mq  degli spazi che erano la sede della Faema, storica azienda produttrice di macchine per il caffè.

L'ingresso della Scuola Mohole
L’ingresso della Scuola Mohole , in passato era sede della Faema, azienda produttrice di macchine da caffè

Mohole nasce come laboratorio di linguaggio nell’ormai lontano 1998 su idea di Cosimo Lupo e Vito Longo, ma il nome fu trovato soltanto nel 2004.

Era uno spazio di 40 mq in Piazzale Susa a Milano, in cui confluivano idee e progetti, in cui le varie arti si influenzavano a vicenda.

Con la continua crescita, il passaggio da semplice laboratorio a scuola di formazione era inevitabile e così, nel 2005, il laboratorio diventa una Factory che conta oggi circa 700 studenti all’anno, seguiti da circa 100 professori.

Vi starete domandando il significato della parola “Mohole”.

Mohole è un personaggio non realizzato di Italo Calvino a cui i fondatori di questa scuola hanno voluto dare un’anima, una voce.

Mohole è un laboratorio in continua evoluzione che racchiude e sviluppa tante forme di comunicazione.

Quindi, definire la Scuola Mohole come la classica scuola di “ Arti applicate” o “Scuola di Comunicazione” sarebbe troppo riduttivo.

Cosa si insegna in questa Factory ?

Film, comunicazione e storytelling sono le materie base di questa scuola, che danno origine ad altri corsi di durata breve o lunga.

Si spazia dal filmaking alla recitazione, dal 3DAnimation al fumetto,  dal web al mondo social, dalla scrittura di un blog o presentazione aziendale alla sceneggiatura, senza tralasciare la fotografia

Proprio perché Mohole non è la solita scuola di comunicazione, ma una scuola che vuole uscire dai classici schemi della didattica e permettere ai propri studenti di “tirare fuori” il meglio delle proprie capacità, l’insegnamento è articolato in lezioni attive, workshop e laboratori.

Inoltre va segnalato che Mohole offre ai propri studenti un servizio post corso unico e di grande valore :  il servizio di “Job e Stage Placement”, un supporto completo per entrare nel mondo del lavoro.

Grazie a questo caleidoscopio di corsi e attività , la Scuola Mohole rappresenta uno dei players più innovativi e attivi del Distretto.

Ha partecipato con workshop e mostre alla Lambrate Design District, il Fuorisalone di Lambrate che attira ogni anno circa centomila visitatori, ma anche alla Milano Digital Week , la settimana della Yes Milano dedicata al mondo digital.

Scuola Mohole
La sede della Scuola Mohole

La scuola Mohole si integra perfettamente nel quartiere che è sempre in continua evoluzione ed influenzato dal mondo dell’arte e del design in ogni settore.

Volete visitare questa scuola perché le arti e la comunicazione sono il vostro mood ?

Il 10 ottobre ci sarà un Open Day ! Visitate il sito https://scuola.mohole.it/ per maggiori informazioni!

Ventura Milano sarà presente con la sua redazione!

P.s. Un’altra scuola unica a Lambrate e a Milano è la The Britsh School of Milan! Scoprite di più cliccando sul link!

Tag, , , , , ,

Calendario YesMilano 2020

YesMilano 2020, finalmente Presentato il Palinsesto

Presentato il palinsesto della YesMilano 2020, il format di promozione della Città ideato dal Comune di Milano.

Già perché Milano, non è solo Fashion Week o Design Week.

Non è solo la “Milano da bere” del mitico spot dell’Amaro Ramazzotti.

Basta guardare il palinsesto della YesMilano per capire che la City è molto di più !

YesMilano 2020

Calendario YesMilano 2020
Calendario 2020 della YesMilano

Il 2020 si apre con la Milano Fashion Week uomo e poi donna, evento che per una settimana trasforma Milano nella Capitale mondiale della moda . Sfilate, party e workshop tutti all’insegna della moda.

Segue la Milano Museo City e la Milano Digital Week, la settimana dedicata alla cultura digitale che ogni anno acquista sempre più importanza.

Aprile è il mese dell’arte e del Design con la Milano Art Week e la Milano Design Week che in quarant’anni è diventato l’appuntamento più importante al mondo del design legato all’arredamento.

Maggio è il mese della Musica con la Milano Piano City, del food con la Milano Food City e della trasformazione urbana con la Milano Arch Week.

Da settembre 2020

Con l’estate si ritorna a parlare di moda con l’edizione di giugno della Milano Fashion Week  e nello stesso mese ci svolgerà anche la Milano Photo Week, la settimana dedicata alla fotografia.

Il ritorno in città dopo le vacanze estive si presenta ricco di eventi. Settembre sarà un mese pieno di opportunità.

Di fianco alle ormai note Fashion week e Milano Movie Week, la sette giorni dedicata al cinema, ci saranno :

Sede della “Scala del Calcio” , lo Stadio di San Siro, e dando i natali a due delle squadre di calcio più forti al mondo , Inter e Milan, non poteva mancare a Milano una settimana dedicata allo sport più amato dagli italiani.

Si parlerà di calcio, della storia del calcio e di come questo sport può creare inclusione.

Tra la fine di settembre e i primi di ottobre ci sarà la Milano Pet Week settimana dedicata ai nostri amici a 4 zampe.

L’autunno della YesMilano

L’autunno inizierà con la Milano Montagna Week dedicata alla promozione del mondo montano e si proseguirà con la Milano Fall Design City dedicata agli operatori del settore.

Novembre sarà il mese dedicato al libro con la Milano Book City.

Ma novembre sarà anche il mese della musica con la Milano Music Week. Durante questa settimana, la città sarà inondata di musica con eventi di ogni tipo : djset, workshop e conferenze.

E non dimentichiamoci che sempre in novembre ci sarà Jazzmi!

E Ventura Milano con Lambrate in quali eventi verrà coinvolta oltre alla Milano Design Week ?

Continuate e a seguirci e lo scoprirete!

Tag, , , , , , , ,

L'incrocio di Via Ventura e Via Massimiano

Fuorisalone : dal 2010 Lambrate invasa dal Design

Il Fuorisalone  si svolge fin dal 1980 in parallelo al Salone Internazionale del Mobile, e nel corso degli anni ha acquistato sempre più importanza, contribuendo a portare la Città di Milano al centro del design mondiale.

Ma cos’è il Fuorisalone ?

Sono eventi, installazioni, conferenze che si svolgono per la città durante la settimana del Design.

Secondo dati ufficiali rilasciati dal Comune di Milano, l’edizione del 2019, con oltre 1300 eventi,  ha avuto più di 300000 utenti provenienti da tutto il mondo con un indotto per la città di oltre 19 miliardi .

Salone e Fuorisalone sono la  Milano Design Week,  l’evento più importante al mondo per il Design.

Fu la rivista “Interni”, nel lontano 1991, a consacrare il Fuorisalone a livello internazionale, dedicandogli una guida apposita nel momento in cui gli eventi che si svolgevano in città erano in crescendo sia per quantità che per importanza.

A dire il vero, è stata proprio “Interni” a coniare il logo “Fuorisalone” e “ Milano capitale del Design”.

Dal 2003 la guida ufficiale dell’evento è Fuorisalone.it che ha lo scopo di supportare gli organizzatori e le aziende attraverso la promozione e la comunicazione degli eventi.

Il Fuorisalone si svolge in varie zone della città, e dal 2010 vede coinvolto anche il quartiere di Lambrate.

Le vie calde sono : Via Ventura,  da cui ha avuto origine il Lambrate District, Via Massimiano, Via Conte Rosso e Via Sbodio.

Le vie Calde del Fuorisalone di Lambrate

La “Brooklyn Italiana”

La “Brooklyn Italiana” , epiteto del Distretto di Lambrate, ospita nei suoi spazi ex-industriali un caleidoscopio di designer di ogni nazionalità.

Dai 30000 visitatori della prima edizione del 2010 si è arrivati ai 100000 dell’edizione del 2019, su circa 13000mq di area espositiva.

Sicuramente nel corso degli anni il Distretto è diventato tra i protagonisti indiscussi del Fuorisalone, merito della cooperazione di tutti gli operatori del quartiere : designer, architetti, scuole di grafica per citarne qualcuno.

Innovazione, creatività e sperimentazione sono gli elementi alla base del Fuorisalone di Lambrate,  il tutto rappresentato in eventi di ogni tipo.

Già perché la caratteristica del Fuorisalone è proprio quella di presentare le novità di design e di arredamento fuori dai classici “schemi” della Fiera.

La settimana del Design nel distretto Ventura Milano si anima con mostre, workshop, conferenze e party fino a tarda notte, il tutto per catapultare i visitatori in uno scenario unico : un ex quartiere industriale trasformato in un’isola del design.

Ogni spazio viene coinvolto e utlizzato durante la settimana la settimana.

Ex capannoni industriali diventano sede di esposizioni di design per hotel, autofficine convertite in showroom, giardini privati  e terrazze trasformati in location per party con lo scopo di creare opportunità per nuove connessioni tra artisti ed imprenditori.

L’edizione del 2020 si svolgerà tra il 20 ed il 26 aprile.

Ventura Milano vi terrà aggiornati!

Tag, , , , , , , ,